Wednesday, April 25, 2012

Parole, Parole, Parole

Sonne, Sand und Steine. A quanto pare queste sono state le prime parole che ho pronunciato da piccola, l'ho scoperto stamattina. Significano: Sole, Sabbia e Sassi, in tedesco, che è la mia prima lingua, o almeno, la prima lingua che ho parlato. Pare che le abbia pronunciate tutte e tre di fila mentre ero in spiaggia e tutta felice giocavo con le paperelle in riva al mare, col muso stropicciato di crema e in testa un cappellino bianco coi volants. Ecco, il mio solo ed unico desiderio in questo momento è quello di essere tele-trasportata su una spiaggia deserta, per abbronzarmi al sole spalmata di crema come da bambina, al posto delle paperelle, il mio libro, un bikini striminzito e una bottiglia di Evian. Non desidero nient'altro. Quando ero piccina picciò vivevo con la mia tata Silke a Neumünster, in Germania, e mi ricordo che al kindergarden sapevo allacciare le stringhe delle scarpe meglio di tutti gli altri bambini. I miei nodi non si scioglievano mai e tutti volevano scoprire il mio segreto, era una cosa di cui andavo estremamente fiera. Quando per cena, a casa, mi cucinavano il cavolo rosso, fantasticavo che fossero spaghetti al pomodoro quelli che avevo nel piatto, perché mi ricordavano casa, l'Italia, la mamma e il papà. Una cosa che non dimenticherò mai di Neumünster è il sapore del pane nero che mangiavo ogni mattina, col salame, da perfetta bimba tedesca. Ogni fetta era piena di noccioline e di semini, e io li staccavo uno ad uno e li mangiavo così, da soli. Mi piacevano da impazzire. Mi manca il pane nero di Neumünster. Un giorno mi piacerebbe tornarci anche solo per mangiarne un pezzo e credo che lo spiluccherei esattamente allo stesso modo.


Che belli i ricordi. E quanto è bella la "giovinezza che si fugge tuttavia, che vuol esser lieto sia, del domani non v'è certezza"! Secondo questo articolo che ho letto sul Huffington Post c'è un elenco di cose che ogni donna trentenne che si rispetti dovrebbe POSSEDERE nel momento in cui compie 30 anni. Ecco qui la lista, a cui ho risposto punto per punto giusto per vedere cosa ne usciva. Che voglio dire, chi è che non ha mai sognato di essere sottoposto ad un interrogatorio esistenziale, se così possiamo definirlo.

By 30, you should have ...

1. One old boyfriend you can imagine going back to and one who reminds you of how far you’ve come.
Okay, tanto per cominciare non riesco ad immaginare di tornare con qualcuno che ho lasciato, perché altrimenti non lo avrei lasciato in the first place. Comunque, questa in teoria ce la potrei anche avere.

2. A decent piece of furniture not previously owned by anyone else in your family.
Qui bisogna vedere cosa si intende per "decent". Se il mio letto a baldacchino con cuscini ricamati a mano, pizzi e merletti può far testo allora sì, ce l'ho un decent piece of furniture.

3. Something perfect to wear if the employer or man of your dreams wants to see you in an hour.
Assolutamente sì, ce l'ho.

4. A purse, a suitcase, and an umbrella you’re not ashamed to be seen carrying.

Assolutamente sì, ce l'ho.

5. A youth you’re content to move beyond.

Ecco questa mi manca. Totalmente.

6. A past juicy enough that you’re looking forward to retelling it in your old age.
Onestamente ne ho fatte di cotte e di crude e le rifarei tutte quante. E' la parte di "looking forward di raccontarla in old age" che non so, ecco. 

7. The realization that you are actually going to have an old age- and some money set aside to help fund it.
Oddio che ansia.

8. An email address, a voice mailbox, and a bank account -all of which nobody has access to but you.
Per quanto riguarda l'email address ho imparato che è bene averne più di uno- dopo che il mio account su yahoo è stato hacked da uno di quegli ex con cui non tornerò MAI, appunto. Voice mailbox ce l'ho, volutamente senza messaggio. Bank account ne ho più di uno ma posso fare MOLTO di meglio. Diciamo che io e le banche non abbiamo un bel feeling. But I'm working on it.

9. A résumé that is not even the slightest bit padded.
Il mio curriculum è onestissimo.

10. One friend who always makes you laugh and one who lets you cry.
Sono fortunata, piango poco, ma in caso ne avessi bisogno so esattamente chi contattare, finiamo sempre a piangere insieme. Per le risate invece, c'è chi riesce a farmi ridere anche mentre sto piangendo a singhiozzi, quindi direi che I'm ALL set.

11. A set of screwdrivers, a cordless drill, and a black lace bra.
Ho tutto tranne il set di screwdrivers e il cordless drill (sennò a cosa servono gli uomini, scusa?)

12. Something ridiculously expensive that you bought for yourself, just because you deserve it.
 Mi capita di regalarmi oggetti costosi soprattutto quando non ho soldi. Anzi, è proprio quando non ho soldi che mi va di sperperarli in oggetti tanto dispendiosi quanto inutili. Sono fatta al contrario, ne sono pienamente cosciente.

13. The belief that you deserve it.
Quest'anno mi sono fatta la promessa, qui, di fare tutto ciò che mi va, se mi va, quando mi va. Perché me lo merito. Perché così ho deciso. Perché sì e basta.

 14. A skin-care regimen, an exercise routine, and a plan for dealing with those few other facets of life that don’t get better after 30.
Non vado MAI a letto senza prima essermi struccata e faccio esercizio fisico ogni volta che posso. Non so a quali altri facets of life si riferisca.

15. A solid start on a satisfying career, a satisfying relationship, and all those other facets of life that do get better.
Allora sfatiamo un MITO. Ma cos è questa storia che siccome hai compiuto 30 anni devi aver già aver capito tutto della vita? Chi l'ha detto? E' per colpa di articoli come questo che i trentenni di oggi vanno in depressione. I'm working on satisfying myself al momento, questa è la mia unica priorità e non voglio ripetermi mai più. Mai più.

7 comments:

Anonymous said...

... mi ricordo pure che mia mamma ti tagliava il pane nero a quadratini, così contavi (eins, zwei, drei...) mentre mangiavi ;-))) un bacione xxx

dario celli said...

"Perché io mi diverto ad avere trent'anni, io me li bevo come un liquore i trent'anni: non li appassisco in una precoce vecchiaia ciclostilata su carta carbone.
Sono stupendi i trent'anni, ed anche i trentuno, i trentadue, i trentatré, i trentaquattro, i trentacinque!
Sono stupendi perché sono liberi, ribelli, fuorilegge, perché è finita l'angoscia dell'attesa, non è cominciata la malinconia del declino, perché siamo lucidi, finalmente, a trent'anni!

Se siamo religiosi, siamo religiosi convinti. Se siamo atei, siamo atei convinti. Se siamo dubbiosi, siamo dubbiosi senza vergogna. E non temiamo le beffe dei ragazzi perché anche noi siamo giovani, non temiamo i rimproveri degli adulti perché anche noi siamo adulti. Non temiamo il peccato perché abbiamo capito che il peccato è un punto di vista, non temiamo la disubbidienza perché abbiamo scoperto che la disubbidienza è nobile.

Non temiamo la punizione perché abbiamo concluso che non c'è nulla di male ad amarci se ci incontriamo, ad abbandonarci se ci perdiamo: i conti non dobbiamo più farli con la maestra di scuola e non dobbiamo ancora farli col prete dell'olio santo. Li facciamo con noi stessi e basta, col nostro dolore, da grandi.

Siamo un campo di grano maturo, a trent'anni, non più acerbi e non ancora secchi: la linfa scorre in noi con la pressione giusta, gonfia di vita. E' viva ogni nostra gioia, è viva ogni nostra pena, si ride e si piange come non riuscirà mai più, si pensa e si capisce come non riuscirà mai più.
Abbiamo raggiunto la cima della montagna e tutto è chiaro là, in cima: la strada per cui siamo saliti, la strada per cui scenderemo.
Un po' ansimanti e tuttavia freschi, non succederà più di sederci nel mezzo a guardare indietro e in avanti, a meditare sulla nostra fortuna".

(Oriana Fallaci, "Se il sole muore")


Non so se invidio più non avere più trent'anni (oh, come sono più semplici, sempliciotti, i ragazzi a trent'anni...) o non esser nato donna.
:-)

Olivia Poli said...

@Dario Celli grazie di aver trovato il tempo per scrivermi questo commento...you made my day!

Per quanto riguarda il tuo dilemma, è impossibile negare che nascere donna abbia i suoi gran bei vantaggi ;)

P.a.o.l.o. said...

Anche a me piace il commento di Dario. E non nego di averlo copiato e incollato nel mio failone word "Citazioni".

Diciamo che essere uomini dà un unico bel vantaggio: poter fare l'Amore con le donne... e questo ripaga una vita intera :-)

Olivia hai l'età più bella del mondo.

P.a.o.l.o. said...

Anche a me piace il commento di Dario. E non nego di averlo copiato e incollato nel mio failone word "Citazioni".

Diciamo che essere uomini dà un unico bel vantaggio: poter fare l'Amore con le donne... e questo ripaga una vita intera :-)

Olivia hai l'età più bella del mondo.

paoladazero said...

ciao, volevo contattarti quale esperta di Williamsburg ,ma pare non sia possibile....inoltre noto che non aggiorni da tempo il blog...l'hai chiuso??

Anonymous said...

Thanks for sharing your thoughts. I truly appreciate your efforts and
I will be waiting for your further post thank you once again.
Amazon dewalt drill bits

Visit my site: drill bit set