Friday, April 22, 2011

Io e il Serial Killer di Long Island Beach

Settimana scorsa ho seguito per Sky TG24 le ricerche del Serial Killer di Long Island Beach, un caso che mi ha preso talmente tanto che non riuscivo nemmeno a dormirci la notte. Un pò perché questi fatti di cronaca nera, per qualche macabro motivo appassionano, un pò perché gli unici cadaveri identificati dei dieci totali, sono 4 ragazze che sono tutte più giovani di me.


Dopo un paio d'ore di viaggio, con partenza di buon ora da Penn Station arriviamo su Ocean Parkway al Field Six, dove il Detective Kevin Smith tiene una mini conferenza davanti ai giornalisti. Un'emozione indescrivibile, perché mi ritrovo accanto ai reporter di CNN, ABC, CBS, New York Times, tutti insieme lì a chiacchierare e mentre mi avvicino un pò intimidita, la Candiotti (di CNN) mi viene sotto il naso e mi fa: "E te chi sei? Non ti ho mai vista" Mi presento con un fil di voce. Mi risponde: "Nice Boots"


Essere lì, fianco a fianco coi Detective che si stanno occupando del caso, seguire i Sommozzatori, gli elicotteri, l' FBI, trovarmi proprio dove l'assassino ha ucciso e seppellito le sue vittime, calpestando quello stesso terreno, percorrendo quella stessa strada, Gilgo Beach, Oak Beach. Surreale? un eufemismo. E' stato davvero come essere in un film, o una puntata di CSI. Mi sono sentita dentro la notizia, sul campo: mi sono sentita per la prima volta nella mia vita una VERA giornalista.


Fare questo mini Reportage di 6 minuti è stata un'emozione galoppante dal primo all'ultimo minuto e senza ombra di dubbio, ad oggi, l'esperienza lavorativa più bella della mia vita.

Ecco qui il link, per chi avesse voglia di darci un'occhiata. http://bcove.me/t8qw1de5

1 comment:

emy said...

ho visto il tuo servizio :) wow complimenti!!! sei davvero bravissima, ottimo lavoro!